FIABA

UNA FIABA... MUSICATA!

Ho letto ai miei alunni una fiaba cinese:  era molto interessante per i contenuti, le simbologie, il messaggio.
Ai bambini è piaciuta così tanto che mi hanno chiesto di lavoraci anche con la musica.
Ne sono stata letteralmente entusiasta, anche perchè nella mia "vita parallela" sono una compositrice di colonne sonore.
Non avevo mai musicato una fiaba, ma ero certa che con l'aiuto dei miei piccoli professionisti sarebbe venuto fuori qualcosa di interessante.
Ed ecco il nostro lavoro.


PER AVERE LE MUSICHE IN SUCCESSIONE, SCRIVERE A MARIANGELAUNGARO3@GMAIL.COM
VI MANDERO' GLI MP3


Fiabe cinesi e orientali: Il signore della Pioggia


(libero ri-addattamento di Mariangela Ungaro)

C'era una volta un giovane di nome Sung Lang che, perdendosi nel bosco, si trovò davanti  un meraviglioso castello.
La notte era molto vicina: il bosco si era riempito di figure spettrali, il vento ululava rabbiosamente fra i rami spogli e la luna non voleva accendersi nel cielo coperto di nubi scure.
Sung Lang cercava un riparo:si fece coraggio e bussò alla porta del castello.
Venne ad aprire una giovane principessa, dai modi gentili e dalla rara bellezza.
La giovane offrì riparo a Sung Lang e lo accolse nel suo castello affinchè potesse riposare serenamente.

La ragazza era la figlia del signore della pioggia, un uomo molto importante; quella notte l'uomo non c'era, perchè doveva far piovere in una lontana regione.

Sung Lang fu condotto nella sua stanza, un luogo riccamente adornato..Il fuoco scoppiettava allegramente nel caminetto e il letto era morbido come un cuscino di piume d'oca.
Sung Lang  ringraziò di cuore la principessa e si addormentò immediatamente.


Dopo qualche ora, nel cuore della notte, Sung Lang venne svegliato da un gran trambusto.
La ragazza corse da lui e gli spiegò che gli Dei del cielo avevano ordinato che suo padre facesse piovere subito in quella zona proprio quella notte..Ma l'uomo era troppo distante, non sarebbe mai arrivato in tempo per compiere la volontà degli dei.
Sung Lang allora si offrì di aiutare la ragazza.
La principessa lo condusse nella stalla, dove si trovava il cavallo magico di suo padre.
Prese poi un piccolo catino pieno d'acqua e disse:
"Monta a cavallo, egli sa dove andare; quando sarai abbastanza in alto, butta poche gocce di acqua sulla terra, ma bada, poche gocce!"

Sung Lang volò via, felice di rendersi utile.

Arrivò molto in alto con il cavallo magico e buttò poche gocce d'acqua.
Ed ecco una leggera pioggia che cominciò a bagnare la terra.
Dall'alto Sung Lang vide le terre dei suoi parenti, così aride e spaccate dalla siccità, quindi decise di buttare tutta l'acqua del catino.
Improvvisamente si crearono delle nubi terribili, tuoni e lampi squarciarono il cielo come lingue di metallo.
Un nubifragio violentissimo si abbattè su tutta la regione e la terra si allagò.
Quando Sung Lang tornò al castello, la principessa era in lacrime.
"Che cosa hai fatto!?" continuava a ripetere dolorosamente.

La terra tutt'attorno al castello era una landa desolata di fango. Le case erano state sommerse e molti erano morti.

Sung Lang aveva agito in buona fede, ma aveva combinato un bel guaio.
Subito chiese alla principessa in che modo avrebbe potuto rimediare ed ella spiegò:
"L'unico modo per far asciugare la terra è andare a prendere il magico specchio del fuoco.
E' custodito dal serpente piumato, che vive su un'isola alla fine del mondo: nessuno è mai tornato da lì.
Se riuscirai ad uccidere il serpente e prendere lo specchio del fuoco, torna qui, cattura i raggi del sole con lo specchio e proiettali sulla terra. Solo così potrai rimediare ai tuoi misfatti".

Sung Lang comprendeva la pericolosità della sua missione, ma sapeva anche che era l'unico modo per rimediare all'alluvione che aveva generato, e magari conquistare il cuore della bella principessa.

Sung Lang partì a cavallo del magico destriero e giunse sull'isola alla fine del mondo, dimora del terribile serpente piumato.
Il serpente era enorme.
Sung Lang non fece neppure in tempo a sentire i brividi della paura che si trovò avvinghiato tra le spire del serpente in una morsa mortale.
Il serpente  colpì con la sua coda il naso di Sung Lang che si mise a sanguinare.
Il malvagio animale era molto ghiotto di sangue e si mise a leccare le gocce cadute a terra dal naso del giovane.
Sung Lang ricordò di avere in tasca un veleno e riuscì a buttare la boccetta nella pozza di sangue.
Il serpente si avvelenò e morì.
Una volta liberatosi dalla spire, Sung lang trovò lo specchio magico e ripartì immediatamente.
Giunto a destinazione, prese lo specchio e lo volse verso il sole. I raggi del sole restarono imprigionati e Sung Lang li proiettò sulla terra.
Subito la regione si asciugò, e i campi fiorirono.
Sung Lang tornò dalla principessa, che lo accolse come un eroe.
Anche il signore della pioggia era rientrato e volle conoscere il giovane, incauto ma coraggioso.
Sung Lang si scusò per quello che aveva fatto.
Il signore della pioggia lo perdonò e gli permise di sposare sua figlia.

Sung Lang divenne il nuovo signore della pioggia, visse molti anni felice con la sua sposa dalla quale ebbe dei figli; da anziano raccontava spesso ai suoi nipoti quello che aveva fatto, per ricordare loro di agire sempre con rispetto e moderazione.

Prima di tutto bisogna dividere in sequenze la fiaba.
Una volta scelte le scene da musicare, ho proposto ai bambini diverse musiche, alcune originali altre di pubblico dominio, in modo che loro scegliessero quali potessero "rappresentare" meglio le scene della nostra fiaba.

Fatelo anche voi, preparate dischi di vario genere, anche che non centrano nulla.
Io ad esempio quella mattina ho portato anche dischi di Sanremo, di musica da discoteca di tango e di samba.
I bambini sorridono e si sentono più sicuri di saper scegliere quando sentono subito che una musica non va bene.
Poi però portate anche musiche che possano davvero descrivere le scene, magari più di una per la stessa scena.
Alcune sequenze sono state difficili da musicare perchè più di una musica poteva andar bene.
Ecco la scelta:


COLONNA SONORA COMPLETA: 

"IL SIGNORE DELLA PIOGGIA"






SCENA 1 Sung Lang è solo di notte nel bosco, intravede il castello e incontra la bella e misteriosa fanciulla.

Musica di Mariangela Ungaro: dalla colonna sonora del film "Una rosa in inverno", scena dello spirito del bosco, (film fantasy di M. Andreolli). 



SCENA 2 Il temporale devastante

Musica di James Horner "The Sinkink"video su youtube Musica di Horner



SCENA 3 fango e cielo: la distruzione dopo l'alluvione

"Adagio di Barber per archi" dal film Platoon.


SCENA 4 il serpente piumato

musica tratta dalla colonna sonora del film "Il signore degli anelli"


SCENA 5 : il ritorno dell'eroe

Musica di Mariangela Ungaro "Incoronazione all'alba"



NEL DETTAGLIO:

SCENA 1 Sung Lang è solo di notte nel bosco, intravede il castello e incontra la bella e misteriosa fanciulla.

Musica di Mariangela Ungaro: "Una rosa in inverno", scena dello spirito del bosco, per il film fantasy di M. Andreolli DA 1:12



 SCENA 2 Il temporale devastante

Musica di James Horner "The Sinkink"video su youtube Musica di Horner
Il video non è visibile qui per questioni di copyright, ma cliccate sul link azzurro e lo vedrete direttamente su youtube.

SCENA 3

fango e cielo: la distruzione dopo l'alluvione

"Adagio di Barber per archi" dal film Platoon.


SCENA 4 il serpente piumato

musica tratta dalla colonna sonora del film "Il signore degli anelli"


SCENA 5 : il ritorno dell'eroe

Musica di Mariangela Ungaro "Incoronazione all'alba"